LA NOTTE DI UNA RAGAZZA AFGANA

2018 – XI edizione del Premio Giuseppe Mazzotti Juniores,

Chiara Meneghetti della classe V B  del Liceo Artistico “Bruno Munari” di Vittorio Veneto (TV) ci commuoveva con il suo racconto “La notte” nel quale immaginava di mettersi nei panni e nei sogni di una ragazza afghana. 

In questi giorni, nei quali assistiamo alla tragedia del popolo afghano per il quale si prospetta un futuro di negazione dei diritti umani e, in primis, di quelli di tante donne, ragazze, bambine, il racconto di Chiara ci torna alla memoria vivo e attuale.

Difronte a tragedie come queste e tante altre che si consumano ogni giorno davanti ai nostri occhi – spesso assuefatti alle immagini del dolore fino a diventare indifferenti – abbiamo bisogno di imparare a metterci nei panni degli altri nel loro dolore, nelle loro paure, nei loro sogni e desideri, per sognare e desiderare con loro un mondo migliore per tutti.

La Giuria del concorso aveva premiato il racconto “La notte” con questa motivazione:

Riuscita la scelta dell’autrice di immedesimarsi in una ragazza dell’Afghanistan, immaginando un mondo assai diverso dal proprio. Nel racconto il paesaggio diventa famiglia, consentendole quella libertà che fra le mura domestiche le è preclusa. Si sottolinea lo sforzo di guardare ad una condizione della donna difficile e tarpante, in stridente antitesi con quella libertà che l’alunna ha la fortuna di poter vivere.

È possibile leggere il racconto di Chiara Meneghetti a questo link: La_notte.pdf