Sabato 25 ottobre si è svolta nel pomeriggio la cerimonia di premiazione della XIII Edizione del Premio Mazzotti Juniores, nella cornice dell’Auditorium del Museo di Santa Caterina di Treviso.

Con la conduzione di una giovane attrice, Daniela Piccolo, assieme al segretario del Premio Mazzotti Juniores e vice-Presidente del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, Francesco Carrer, e la Presidente di Giuria, Annalisa Fregonese, erano presenti due giovani testimonial, che sono stati di esempio e incoraggiamento per tutti i presenti. Per la Sezione Letteraria, Sofia Ferrarese, padovana, scout diciassettenne nominata “Alfiere della Repubblica” dal Presidente Sergio Mattarella per essersi distinta, assieme ad altri 600 giovani, nella ricostruzione dei sentieri veneti distrutti dalla tempesta Vaia. Per la Sezione Video, invece, era presente Simone Salvagnin, vicentino, atleta ipovedente, campione paralimpico di arrampicata e portavoce della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, che ha partecipato anche in rappresentanza del main sponsor Montura.

 

Per presentare i lavori della Sezione Letteraria, oltre alla motivazione della Giuria, sono stati letti alcuni passaggi dei racconti: una lettura particolarmente coinvolgente ed emozionante realizzata da due attori-lettori diplomati dell’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto, che hanno saputo dare la giusta voce al lavoro dei ragazzi.

  1. SULLA LINEA DI SPOON RIVER
    Arianna Luison –
    Classe VC del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” – Vittorio Veneto (TV)
  2. IUS SUUM UNICUIQUE TRIBUIT
    Ilaria Cattai –
    Classe IV M Corso Sistema Moda Istituto di Istruzione Superiore Statale “Scarpa Mattei” – San Donà di Piave (VE)
  3. IL LIUTAIO
    Federico Dal Bo – Classe IVD del Liceo Scientifico Statale “Guglielmo Marconi” – Conegliano (TV)

Segnalazioni:

  • L’ARTIGIANO DI VENEZIA
    Gabriele Cecchin –
    Classe IVD dell’Istituto Tecnico Industriale “Francesco Severi” – Padova
             

Per la Sezione Video, sono state lette le motivazioni della Giuria e mostrati al pubblico i lavori multimediali dei ragazzi.

  1. TIPOGRAFIA
    Paola Biz –
    Classe IVD del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” – Vittorio Veneto (TV)
  2. IL LIUTAIO: IL FASCINO DI UN LAVORO DAL SAPORE ANTICO
    Giovanni La Tempa –
    Classe VC Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” – Vittorio Veneto (TV)
  3. MARIO MACCARI CALZOLAIO. UN’ARTE DA RISCOPRIRE
    Vanessa Cescon – classe 5C Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico Statale “Bruno Munari” – Vittorio Veneto (TV)

Segnalazioni:

  • THE WOODEN CYCLE
    Marco Michielan con Manuel Doglio e Pietro Dalla Torre –
    Classe IVD5F dell’Istituto di Istruzione Superiore “Scarpa Mattei” sede di Fossalta di Piave (VE)
  • LA STORIA DEGLI ARTIGIANI
    Alberto Pivetta con Sabrina Pizzolo, Sebastian Quispe, Filippo Mogno, Matteo Drago –
    Classe IVC5, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Scarpa Mattei” sede di Fossalta di Piave (VE)

 

Per leggere gli elaborati dei premiati, vi invitiamo a visionare la pagina del nostro sito dedicata ai Vincitori dell’Edizione 2020.

Per chi non ha potuto partecipare o volesse rivedere la cerimonia, nella pagina Facebook del Premio è disponibile la diretta dell’evento, salvata e resa disponibile.

 

 

Consapevoli dell’importanza e della forza che la cultura sprigiona soprattutto nei momenti critici, in questo periodo di emergenza sanitaria che ha coinvolto la nostra Nazione e il mondo intero, abbiamo ancor più avvertito il dovere e la responsabilità di proseguire nella nostra attività reagendo e affrontando le difficoltà e sfide affrontate e che dovremo forse affrontare nei prossimi mesi.

Nel tempo sospeso del lockdown, in cui è stata preclusa ogni attività esterna, la nostra Associazione ha implementato la presenza su sito e social per ripercorrere e far conoscere attraverso i libri e gli autori vincitori dei premi e di altri prestigiosi riconoscimenti, i nostri 38 anni di storia, le nostre radici, Giuseppe Mazzotti e il suo lascito umano e culturale; e al tempo stesso ha continuato anche a seguire gli sviluppi dei bandi di concorso per la partecipazione ai premi letterari.

Grazie alla sensibilità e al sostegno degli sponsor storici, pubblici e privati, del Premio, possiamo assicurare lo svolgimento degli appuntamenti più importanti, programmati già prima della pandemia. Confermiamo pertanto le cerimonie di premiazione delle edizioni 2020 del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” e del Premio Mazzotti Juniores.

__________________________________________________________________________________________________


La XIII Edizione del Premio Mazzotti Juniores si concluderà quindi con la cerimonia di premiazione, che si terrà

SABATO 24 OTTOBRE – ore 16.00

presso l’Auditorium del Museo di Santa Caterina – Treviso

 

Dovendo inevitabilmente rinunciare alla tradizionale suggestiva location del Parco Gambrinus di San Polo di Piave – non idonea ad ospitare l’evento stante le vigenti normative e restrizioni – la cerimonia di premiazione della XXXVIII Edizione del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” sarà ospitata dalla Camera di Commercio di Treviso-Belluno

SABATO 28 NOVEMBRE – ore 16.30

presso la Sala Borsa della Camera di Commercio Treviso-Belluno – Treviso

 

Nel rispetto delle normative ministeriali vigenti, la partecipazione sarà limitata – per entrambi gli eventi – al raggiungimento del numero massimo di posti previsto. Per tale motivo, si provvederà alla realizzazione di collegamenti streaming delle cerimonie, per permettere la partecipazione almeno virtuale all’affezionato e numeroso pubblico che ci segue.

È mancata ieri Giulia Maria Crespi, fondatrice e Presidente Onoraria del FAI – Fondo Ambiente Italiano nel 1975,  proprietaria e conduttrice, assieme al figlio, dell’Azienda Agricola Cascine Orsine, in provincia di Pavia, dove ha introdotto e promosso il metodo di agricoltura biodinamica.

Figura importantissima per l’ambientalismo, il mondo agricolo e la tutela del patrimonio artistico e culturale italiano, è stata insignita del Premio Honoris Causa dal Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” nel 2012.

Per approfondire, rimandiamo alla lettura del comunicato stampa della nostra Associazione, qui sotto, e del profilo biografico a lei dedicato nel nostro sito, cliccando qui.

 

CS Premio Mazzotti – Ricordo Giulia Maria Crespi FAI

Con comunicato stampa è stato presentato ieri l’Appello che l’Associazione Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti ha rivolto alle istituzioni nazionali e locali in favore delle Ville Venete.

Come eredi dell’infaticabile sforzo compiuto da Bepi Mazzotti per la difesa e la valorizzazione delle Ville Venete, straordinario patrimonio di cultura e di civiltà, si è voluto lanciare un grido di allarme a fronte del pericolo di svendita e abbandono delle Ville da parte dei proprietari, a seguito delle gravi perdite subite con la chiusura forzata e le limitazioni imposte a seguito della pandemia e che hanno pesantemente aggravato e reso insostenibile la già difficile e assai onerosa gestione di strutture e complessi dagli ingenti costi di mantenimento. L’Appello, nel ricordare il valore di questi gioielli del patrimonio culturale nazionale, molti dei quali beni UNESCO, avanza la proposta, come una prima misura di emergenza, in risposta all’urgenza del momento, dell’esenzione dal pagamento delle imposte sugli immobili almeno per l’anno 2020, quale temporaneo ristoro difronte alle perdite subite.

L’appello è stato indirizzato al Ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e ai presidenti delle Regioni Veneto, Luca Zaia, e Friuli Venezia-Giulia, Massimiliano Fedriga.

 

Qui di seguito l’articolo pubblicato ieri su il Gazzettino di Treviso. Vi invitiamo alla lettura dell’Appello nella sua versione integrale, unitamente a quella del breve, ma puntuale saggio di Margherita Azzi Visentini, storica dell’arte e attualmente membro della Giuria del Premio, che lo accompagna.

APPELLO-PROPOSTA PER ESENZIONE TASSE VILLE VENETE E FRIULANE

 

Salviamo le ville che hanno salvato Venezia – Margherita Azzi Visentini

 

Il 6 giugno scorso è stato il termine ultimo di consegna per partecipare alla XXXVIII Edizione del Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti. Quest’anno la terna in concorso riguarda le opere dedicate alle sezioni:

  • Alpinismo: vicende storiche, biografie e guide
  • Ecologia e paesaggio
  • Artigianato di tradizione

Ora prende il via il percorso di selezione delle opere in vista della cerimonia finale di premiazione.

99 le opere partecipanti, provenienti da 52 case editrici… eccole qui, pronte per essere spedite ai giurati, cui nei prossimi mesi spetta un gran lavoro di lettura e valutazione, dato l’elevato livello delle opere. Si tratta di una partecipazione molto soddisfacente per il Premio, considerando le numerose difficoltà causate dalla pandemia delle case editrici: chiusura forzata e lavoro da remoto, sospensione delle attività tipografiche, blocco di molte pubblicazioni e annullamento degli annuali eventi di presentazione di libri quali fiere o festival, in particolar modo il Salone del Libro di Torino.

In occasione della Giornata mondiale del Libro la Regione Veneto ha lanciato la IV edizione de “Il Veneto legge 2020. Maratona di lettura”. Il tema proposto come guida alla lettura sarà il Viaggio, alla scoperta del Veneto e del nostro paese. Accogliendo l’invito della Regione, il Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti anche quest’anno intende impegnarsi a dar vita ad iniziative di pubbliche letture rinnovando collaborazioni avviate negli scorsi anni con altre istituzioni culturali e con le scuole. L’appuntamento finale della maratona inaugurata a partire da oggi si terrà il 25 settembre prossimo, nelle modalità che l’attuale situazione ci darà modo di realizzare.

Il tema del viaggio incontra in modo particolare la sensibilità e gli interessi del nostro Premio che ad Esplorazioni e Viaggi dedica una delle sei sezioni. Personalità di alto rilievo gli scrittori e viaggiatori che annoveriamo tra i premiati, quali Freya Stark, Luis Sepulveda, Tiziano Terzani, Giuseppe Cederna, Mirella Tenderini, Paolo Rumiz, Giovanni Kezich e molti altri, che ci hanno donato autentici capolavori della letteratura di viaggio.

 

La celebrazione della 50esima Giornata della Terra, che ricorre oggi, era la data scelta dall’Associazione Premio Letterario “Giuseppe Mazzotti” per la presentazione degli Atti del Convegno Mai più l’ambiente preso in giro, tenutosi il 21-22 settembre 2019 ad Asiago, nell’ambito del PROGETTO MAZZOTTI CONTEMPORANEO. Il volume, a cura di Salvatore Giannella, coordinatore del Progetto e organizzatore del Convegno, raccoglie i testi degli interventi tenuti dai relatori invitati che ci hanno lasciato contributi di particolare rilievo scientifico e approfondimento sul tema dell’emergenza ambientale, da Luca Mercalli a Claudio Smiraglia, da Richard Samsong Odingo a Giovanni Onore. Per l’attenzione particolare che il Premio riserva al mondo dei giovani e della scuola, quale luogo fondamentale di formazione e crescita culturale e civica, la presentazione degli Atti era prevista presso due sedi scolastiche, un Istituto Superiore di secondo grado e una sede Universitaria, facendo poi far dono agli studenti del volume.

Purtroppo, l’emergenza sanitaria subentrata, ci costringe a rinviare la presentazione e gli appuntamenti previsti. La nostra speranza è di riuscire a realizzare quanto ci eravamo prefissi entro l’anno, compatibilmente con le direttive delle autorità statali e regionali. Nel frattempo, desideriamo ugualmente richiamare l’attenzione sul Convegno e vi invitiamo a visitare la nuova sezione del sito dedicata al PROGETTO MAZZOTTI CONTEMPORANEO, che abbiamo aperto e aggiornato oggi. Sarà possibile qui informarsi sulle caratteristiche del progetto e documentarsi sull’edizione 2019.

 

XXXVIII EDIZIONE 2020

PREMIO GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI”

PROROGATO AL 30 MAGGIO 2020 

IL TERMINE ULTIMO PER LA CONSEGNA DELLE OPERE

 A seguito delle perduranti restrizioni legate alla diffusione della pandemia da Covid-19, per venire incontro alle difficoltà di invio e consegna da parte delle case editrici e/o degli stessi autori delle opere con cui intendono partecipare alla prossima XXXVIII edizione 2020 del Premio GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI”, il termine ultimo per il recapito delle stesse opere è stato prorogato al 30 maggio 2020. Verranno prese in considerazione tutte le opere scritte o tradotte in italiano, pubblicate dal 1° gennaio 2018 fino al 30 maggio 2020.

Si invita a prendere visione del Bando di Concorso e Regolamento del Premio GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI”, nel frattempo aggiornato, ponendo molta attenzione alle clausole richiamate per non incorrere in  violazioni che possano determinare l’esclusione delle opere dal concorso. In particolare si raccomanda il rispetto degli argomenti delletre Sezioni collegate alla II terna: Alpinismo: imprese, vicende storiche, biografie e guideEcologia e PaesaggioArtigianato di tradizione.

Si avvisa inoltre che la ricezione dei pacchi presso la nostra Segreteria è temporaneamente sospesa almeno fino al 3 maggio 2020, salvo ulteriori proroghe stabilite dalle competenti autorità statali e/o regionali, delle quali daremo eventualmente ulteriori comunicazioni. Coloro che intendessero inviare comunque le opere in questi giorni, dovranno farle recapitare presso di residenza del Segretario Antonio Beltrame all’indirizzo Via Roma, 23 – 31020 San Polo di Piave (TV), concordando i termini della consegna al Segretario attraverso telefonata, sms, WhatsApp o mail al seguente numero 393/9368926.

La cerimonia delle premiazioni della prossima XXXVIII Edizione del Premio GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI” è al momento confermata per il sabato 28 novembre 2020 alle ore 16.30 presso il Parco Gambrinus di San Polo di Piave (Treviso).

XIII EDIZIONE 2020

PREMIO “GIUSEPPE MAZZOTTI JUNIORES”

PROROGATO AL 6 GIUGNO 2020 

IL TERMINE ULTIMO PER LA CONSEGNA DELLE OPERE

 

Date le notevoli difficoltà di invio degli elaborati e dei video segnalateci dalle direzioni degli Istituti Superiori del Triveneto così pure da quelli di Lingua Italiana della Slovenia e Croazia, peraltro tuttora chiusi alle attività didattiche in presenza, il termine ultimo per il recapito degli elaborati per partecipare alla prossima XIII edizione del “Premio Giuseppe Mazzotti Juniores”, anno scolastico 2019 / 2020, è stato prorogato al 6 giugno 2020.

Si invita a prendere visione del Bando di Concorso e Regolamento del Premio, nel frattempo aggiornato, dove vengono illustrate le modalità di partecipazione.

La cerimonia delle premiazioni della prossima XIII Edizione del Premio “Giuseppe Mazzotti Juniores” è al momento prevista per il sabato 24 ottobre 2020 alle ore 16.00 presso l’Auditorium di Santa Caterina a Treviso.