premio gambrinus mazzotti 2024_cover

C’è tempo fino a venerdì 10 maggio per concorrere per il Premio Gambrinus Mazzotti 2024, giunto alla 42ᵃ Edizione.

Il Premio Gambrinus Mazzotti 2024 corre verso la fase cruciale. Il prossimo 10 maggio scade il bando di concorso per la 42ᵃ Edizione del nostro premio. Quest’anno sono in lizza le sezioni della seconda terna, ovvero: Alpinismo; Ecologia e paesaggio; Artigianato di tradizione.

Premio Gambrinus Mazzotti 2024: quello che c’è da sapere

Il Premio Letterario Gambrinus Mazzotti vanta il patrocinio e il sostegno del Comune di San Polo di Piave, della Regione Veneto, della Provincia di Treviso, del Club Alpino Italiano e della Confartigianato veneta. Al concorso di quest’anno possono partecipare le opere pubblicate dal 1° gennaio 2022 al 30 aprile 2024.

Ai vincitori delle tre sezioni andrà un premio di duemila euro. Per conoscere i loro nomi bisognerà attendere il 16 novembre. In quella data, alle ore 16:00, si terrà la cerimonia di premiazione, che avrà luogo nella Sala Borsa della Camera di Commercio di Treviso-Belluno.

Oltre ai premi delle sezioni di quest’anno, verranno assegnati altri due riconoscimenti: il Premio “La Voce dei Lettori”, deciso da una consulta di quaranta lettori, ed il Premio Speciale della Giuria. Tra qualche mese, dunque, conosceremo l’esito del Premio Gambrinus Mazzotti 2024.

Come andò l’edizione del 2023?

L’edizione dello scorso anno, la 41ᵃ, vide in gara le sezioni della prima terna. Nella sezione Montagna: cultura e civiltà fu il libro di Franco FaggianiL’inventario delle nuvole” ad imporsi, conquistando anche il Super Premio “La Voce dei Lettori”.

Nella sezione Esplorazione e viaggi la spuntò “La carovana del sultano. Dal Mali alla Mecca: un pellegrinaggio medievale” di Marco Aime mentre nella sezione Finestra sulle Venezie il primo premio venne conferito a “Storia del Carnevale di Venezia dall’XI secolo ai giorni nostri” di Gilles Bertrand.

Dalla stessa sezione venne fuori il libro vincitore del Premio Speciale della Giuria, ovvero “Alberto Alpago-Novello 1889-1985. Architetture a Belluno” di Damiano Iacobone.

Una vetrina di spicco

Il Premio Letterario Gambrinus Mazzotti rappresenta un’occasione imperdibile per scrittori e case editrici di affermarsi a livello nazionale e dare visibilità alle proprie opere. Partecipare al concorso significa entrare a far parte di una prestigiosa tradizione letteraria ed avere la possibilità di vedere il proprio lavoro riconosciuto da una giuria di esperti.

Come detto, c’è tempo solo fino al 10 maggio per iscriversi. Vi invitiamo a consultare il bando completo per tutti i dettagli. Con il vostro supporto ci prepariamo a celebrare ancora una volta il potere della cultura e della letteratura.