Premio Giovani
Bando e regolamento

Il premio

Il Premio Giovani si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse dall’Associazione Premio Letterario Giuseppe Mazzotti ed è rivolto ai giovani della scuola secondaria di secondo grado di tutte le regioni d’Italia e delle scuole di lingua italiana di Slovenia e Croazia.

L’intento è quello di far conoscere alle nuove generazioni l’attualità e la portata del pensiero di Giuseppe Mazzotti, le sue opere e il suo impegno civile, ambientale e culturale; interessi che, a distanza di tempo, trovano piena corrispondenza nella sensibilità di tanti giovani, che riconoscono nella salvaguardia e nella tutela del patrimonio ambientale e culturale le condizioni di base per costruire un futuro sostenibile.

Il concorso offre la possibilità alle nuove generazioni di raccontare il proprio territorio, attraverso la creazione di racconti letterari e multimediali su tematiche di grande attualità, contribuendo ad arricchirli a livello culturale e umano.

Vi può essere speranza nel futuro se l’attenzione per il territorio e i suoi tesori, come insegna Mazzotti, diventa per tutti forma di comune impegno civile, una salvaguardia “dolce” ma preziosa per assicurare conoscenza, tutela e conservazione.

Premio Letterario Gambrinus
Mazzotti Giovani

Aperto agli studenti della scuola secondaria di II grado di tutte le regioni d’Italia e delle Scuole di lingua straniera di Slovenia e Croazia Articolato in due sezioni “Letteraria” e “Multimediale”

Come
partecipare
Leggi il regolamento
del bando
Adesione al bando
e inserimento elaborati
Informativa dati
personali

Giuria

Una Giuria di nove membri, composta da scrittori, critici letterari, giornalisti, insegnanti, rappresentanti di Enti e Associazioni che collaborano alla realizzazione del suddetto Premio, nominata di anno in anno dal Consiglio Direttivo dell’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti”, designa i vincitori per la Sezione Opera letteraria e per la Sezione Media.

Professore ordinario di Geografia all’Università degli studi di Udine, è impegnato in una serie di ricerche riguardanti il paesaggio, lo sviluppo locale, la valorizzazione del territorio e delle zone montane e il rischio naturale, concretizzandole in numerose pubblicazioni. Attualmente è responsabile scientifico della redazione del Piano Paesaggistico Regionale del Friuli Venezia Giulia; fa parte del Comitato Scientifico di Dolomiti Unesco ed è presidente di Rete Montagna.

Già docente di materie umanistiche nella scuola superiore e protagonista di importanti esperienze inerenti l’orientamento scolastico. Appassionato di montagna, è stato presidente della Commissione Veneto-Friulana-Giuliana per lo sci-escursionismo e ha pubblicato numerosi volumi di itinerari alpini. Recentemente è stato nominato Vicepresidente Generale del CAI.

Fondatrice e direttrice artistica del festival internazionale di cortometraggi e documentari Lago Film Fest, del Premio Rodolfo Sonego alla miglior sceneggiatura e di Formentera Film Festival. Coordinatrice generale della Fondazione Francesco Fabbri di Pieve di Soligo.

Docente di Italiano e Storia nonché collaboratore vicario del Dirigente Scolastico, presso l’Istituto Tecnico “Jacopo Sansovino” di Oderzo.

Filmaker e formatore audiovisivo, dal 1990 cura svariati progetti di media education, in particolare sulla pubblicità. Ha realizzato diversi cortometraggi che hanno ricevuto riconoscimenti e premi. Da 15 anni svolge laboratori di video teatro presso agenzie formative, tra cui l’Istituto Penale Minorile e il Liceo “Duca degli Abruzzi” a Treviso. È docente in discipline audiovisive presso l’I.I.S. “Scarpa Mattei” di San Donà di Piave, conducendo attività di formazione sul linguaggio e sulle tecniche del settore.

Giornalista professionista, dal 1997 al 2010 è stato prima redattore e poi inviato speciale della sede regionale della Rai di Venezia, occupandosi spesso di temi legati all’ambiente e alle montagne venete, alla loro storia ed economia. È socio accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna e ricercatore presso l’Istituto Veronese per la Storia della Resistenza e dell’Età contemporanea.

Docente di Italiano e Storia nonché collaboratore vicario del Dirigente Scolastico, presso l’Istituto Tecnico “Jacopo Sansovino” di Oderzo.

Dirigente Scolastico del Collegio Immacolata di Conegliano e docente presso l’Istituto Universitario Salesiano di Venezia.

Nato a Gorizia nel 1948, da molti anni risiede a Padova dove ha lavorato come insegnante, dirigente aziendale e, dal 1994, editore. Ha inoltre scritto una serie di libri, saggi e articoli sulla montagna e sulla sua promozione turistico-culturale. È stato presidente della sezione di Padova del Club Alpino Italiano e attualmente ricopre il ruolo di Consigliere Centrale del sodalizio.

Docente di materie letterarie nella scuola secondaria superiore, in cui coordina il corso del Sistema Moda, laureata in storia dell’arte all’Università Ca’ Foscari di Venezia, segue con passione tutte le discipline artistiche. Instancabile viaggiatrice, amante della pittura e della scrittura, è impegnata da sempre nella realizzazione di progetti di portata innovativa rivolti ai giovani.

Vincitori edizioni precedenti

10ª Edizione 2020/2021

La Giuria ha selezionato i seguenti alunni come primi tre classificati e come segnalati:

I° Premio: Alice Pessina

classe IV F Liceo Artistico Statale “Simone Weil”

II° Premio: Marco Tognon

classe IV A Istituto Istruzione Superiore “G. Da Vigo – N. Da Recco”

III° Premio: Desirèe Mattiello

classe 5a C A Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”

IX Edizione 2019/2020

La Giuria ha selezionato i seguenti alunni come primi tre classificati e come segnalati:

I° Premio: Paola Biz

classe IV D Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”

II° Premio: Giovanni La Tempa

classe V C Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”

III° Premio: Vanessa Cescon

classe V C Liceo Artistico Statale “Bruno Munari”